Piu San Felice - Archivio
PIÙsanFELICE - Stampa E-mail

PAGINA IN CORSO DI AGGIORNAMENTO

logo piùsanfelice

 

PIU’sanFELICE

Percorso partecipativo per la ricostruzione

Presentazione

L’Amministrazione Comunale ha promosso il percorso partecipativo piùsanfelice coinvolgendo la comunità nella redazione del piano della ricostruzione, uno strumento di tipo straordinario chiamato ad affrontare una sfida importante: rigenerare un’identità e una quotidianità in un territorio interessato da un sisma.

Il piano può demolire, ricostruire, rigenerare interessandosi oltre che della città privata (la casa) anche della città pubblica: è in particolare su questo ultimo aspetto che attraverso il percorso partecipativo si è condiviso “come” migliorare l’assetto urbano, “come” valorizzare le caratteristiche storiche, “come” ricreare nuovi valori, “come” ricomporre lo spazio comune.

Il percorso partecipativo è stato sviluppato affrontando soprattutto il tema del “nuovo”: nuove dislocazioni (stabili o temporanee che siano), nuove necessità del territorio, nuova relazione da imbastire tra cittadini e il proprio contesto di vita.

Oltre a ricostruire il tessuto urbano, è necessario ripensare gli spazi pubblici per ricreare quel senso di comunità che è stata gravemente compromessa: è fondamentale nel breve periodo studiare l’offerta di “spazio pubblico”, la sua “agibilità” funzionale e il suo “riscatto” qualitativo. Non solo nuove funzioni, ma nuove dinamiche di uso, nuove abitudini, nuovi modi per stare insieme anche nella “sospensione” del post-emergenza.

Due le fasi che hanno scandito le attività del percorso: la prima fase, svolta tra ottobre e dicembre 2013, è stata dedicata a costruire un quadro delle esigenze e delle aspettative per definire una visione comune del futuro; una seconda fase, svolta tra gennaio e giugno 2014, è stata dedicata ad alcuni approfondimenti progettuali.

Il confronto ha sviluppato una riflessione particolare su due ambiti considerati strategici dalla comunità: gli spazi pubblici dell’ambito AREA CENTRO URBANO (Piazza Ettore Piva, Piazza Rocca, Piazza Marinai d’Italia, Largo Posta, Piazza Matteotti, Piazza Italia) dovranno tornare ad essere il cuore pulsante del paese; gli spazi ad uso pubblico dell’ambito AREA VILLA FERRI (villa storica, ex scuole elementari, ex caserma dei VVFF e parcheggio adiacente), prossimo al centro storico, dovranno rifunzionalizzarsi. Sono stati approfonditi gli aspetti urbani e socio economici della rigenerazione dei due ambiti.

 

Il percorso è stato strutturato sia in momenti circoscritti ai membri del TAVOLO DI NEGOZIAZIONE (previsto dalla LR 3/2010)  che in momenti di apprendimento collettivo allargati alla CITTADINANZA.

Sono state attivate insieme ai partecipanti anche iniziative concrete di rigenerazione sociale del centro storico: attraverso la realizzazione di eventi di animazione e aggregazione  (exhibit/Social street) è stato sperimentato il rapporto tra gli spazi storici e i nuovi spazi temporanei (tema cardine del percorso).

 

134 cittadini hanno complessivamente preso parte al percorso.

 

ARCHIVIO

Progetto PiùsanFelice

La seconda fase del percorso partecipativo è stata realizzata  con il sostegno della Legge regionale n°3\2010 della Regione Emilia Romagna, bando 2013

Inserire Logo regione

Scarica il Progetto candidato

Scarica la Delibera di Giunta

Documento di Proposta Partecipata

Il DocPP è il prodotto del percorso partecipativo di cui le autorità decisionali si impegnano a tener conto nelle loro deliberazioni (art. 10, prima parte comma 4, LR 3/2010).

E’ redatto dal responsabile del percorso componendo tutti i verbali degli incontri, inviato prima al Tecnico di garanzia per la validazione (art. 16, 2° comma), quindi all’Ente responsabile della decisione amministrativa competente a decidere sull’oggetto della proposta partecipativa.

L’Ente responsabile della decisione dovrà dare conto con un atto deliberativo (Giunta o Consiglio) dell’accoglimento in tutto o in parte della proposta contenuta nel DocPP. Qualora la delibera non accolga le proposte contenute nel DocPP, le autorità decisionali devono darne esplicita motivazione (art. 10, seconda parte comma 4).

Il DocPP costituisce la base della delibera dell’Ente responsabile della decisione, nel DocPP devono ritrovarsi tutti gli elementi che possono aiutare l’autorità decisionale a decidere: descrizione dell’oggetto del percorso, motivazione dei bisogni ai quali rispondere, brevissima sintesi del percorso, le criticità e le proposte scaturite.

Scarica il DocPP inviato al Tecnico di Garanzia

 

 

Documentazione fotografica e immagini

 

FOTO_1 Le attività del Tavolo di Negoziazione

FOTO_2 Le attività aperte alla cittadinanza 

FOTO_3 Exhibit 1 // Fiorirà 

FOTO_4 Exhibit 2 // Passi per il centro

FOTO_5 Exhibit 3 // Sapori e saperi di qui

Locandine eventi pubblici

Trekking urbano

Fiorirà

Passi per il centro

Sapori e saperi di qui

Poster “Sapori e Saperi di qui”

Poster 1 – Indice

Poster 2 - Fattorie didattiche

Poster 3 – CONAPI

Poster 4 -  Azienda agricola Vita

Poster 5 – Azienda Antico Molino Ariani

Poster 6 – Azienda STER

Poster 7 – Società agricola coop. Italfrutta

Poster 8 – Azienda agricola Casumaro Maurizio

Poster 9 – azienda agricola Acetaia Le Aperte

 

Link ai video

https://www.youtube.com/channel/UCW1gt6Nq12OBXKfuF8BXiPw

 

 

 


 

Comune di San Felice sul Panaro - Via Mazzini 13, 41038 San Felice sul Panaro - Modena - Italia.
Telefono: 0535.86311 - Fax 0535.84362 - Email: protocollo@comunesanfelice.net
PEC: comunesanfelice@cert.comunesanfelice.net
P.IVA e CF: 00668130362 - Codice IPA fattura elettronica: W51GSQ
Comune di San Felice sul Panaro 2009 ® P.IVA 00668130362