UNA RICERCA SULLA RESILIENZA AL SISMA A SAN FELICE

È arrivata al Comune di San Felice sul Panaro la richiesta di collaborazione al progetto di ricerca dal titolo “Costruire la resilienza e il capitale sociale delle comunità europee (Buiding European Communities Resilience and Social Capital -BuildERS) – Indagine sulla popolazione (Task 4.2)”.

Attraverso interviste ai cittadini, l’Università degli Studi di Trento, insieme al Dipartimento di Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento, che ha coordinato le Regioni nelle attività di soccorso alle popolazioni colpite dal sisma, hanno intenzione di svolgere un’indagine a San Felice  per comprendere quali fattori (strutturali, ambientali, psicologici eccetera) possono aumentare il benessere dei cittadini qualora si verifichi, per un’emergenza, la necessità di trasferire una parte della popolazione in alloggi temporanei, sia per un periodo di tempo breve, sia lungo.

Lo studio, che si svolge anche a Cavezzo, Concordia e Mirandola, servirà a dare dei suggerimenti su come rendere più soddisfacente questo tipo di assistenza alla popolazione e, quindi, anche ad aumentare la resilienza dei Comuni italiani in future situazioni emergenziali.

Può partecipare allo studio chi ha esperito uno dei terremoti del 2009, del 2012 e del 2016- 17. Non può partecipare allo studio chi non può esprimere il proprio consenso e chi è minorenne.

Maggiori informazioni sul progetto sono consultabili al link: https://buildersproject.eu. Per i sanfeliciani interessati ad aderire telefonare al numero 0535/86320, oppure scrivere una email a cult@comunesanfelice.net